venerdì 30 novembre 2018

Il 4 dicembre sarò a Roma per la Giornata della Trasparenza di INGV

Nella mattinata di martedì 4 dicembre 2018 sarò tra i relatori della Giornata della Trasparenza organizzata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) presso la sede centrale di Roma.
L'evento è stato promosso dal dott. Stefano Salvi (recentemente nominato Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza dell'ente) e si terrà presso presso la Sala Conferenze in via Vigna Murata, 605.
L'evento sarà ad accesso libero e sarà anche trasmesso in streaming sul canale YouTube istituzionale.

Come si legge sul sito ufficiale,
La giornata rappresenta l’occasione per mostrare le attività svolte dall’INGV in materia di Trasparenza, ovvero l’accessibilità delle informazioni di concreto interesse per la collettività degli utenti. Inoltre, la partecipazione dei portatori di interessi nelle attività dell’INGV permetterà di acquisire riscontri sul grado di soddisfacimento degli utenti con riguardo alla comprensibilità, accessibilità e utilizzabilità dei dati pubblicati, individuando – dove evidenziate – ulteriori necessità di informazione, nel quadro di un processo di miglioramento continuo della trasparenza e della qualità dei servizi. Quest’anno la Giornata prevede un approfondimento sulla Trasparenza dei dati scientifici e sulla politica dei dati dell’INGV.

Riporto di seguito il programma di tutti gli interventi e qui a fianco la locandina.

  • 09.30 | 09.40 – Saluto del Presidente e del Direttore Generale
  • 09.40 | 09.45 – Introduzione alla giornata (Dott. Stefano Salvi, Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza)
  • 09.45 | 10.00 – Il Piano Integrato INGV per la Performance, la Prevenzione della Corruzione e la Trasparenza 2018/2020 (Dott.ssa Simona Mennella, Coordinatrice della Struttura Tecnica Permanente della Performance)
  • 10.00 | 10.45 – La Trasparenza negli Enti di Ricerca (Dott. Giorgio Martellino, Presidente Associazione Italiana Trasparenza ed Anticorruzione - AITRA)
  • 10.45 | 11.15 – Domande e discussione (moderatore Dott.ssa Maria Siclari, Direttore Generale INGV)
  • 11.15 | 11.30 – pausa caffè
  • 11.30 | 12.15 – La Trasparenza negli Enti di Ricerca: i dati scientifici aperti (Avv. Simone Aliprandi, Array Law Firm, Autore di “Fare Open Access”)
  • 12.15 | 12.30 – La politica dei dati dell’INGV (Dott. Mario Locati, Responsabile dell'Ufficio Gestione Dati INGV)
  • 12.30 | 13.00 – Domande e discussione (moderatore Dott. Stefano Salvi, RPCT dell’INGV)
  • 13.00 | 13.10 – Chiusura giornata
___________________EDIT___________________

Alcune fotografie che ho scattato durante il convegno

Giornata della trasparenza (INGV, 04/12/2018)


sabato 24 novembre 2018

Strategie innovative per la didattica: corso a Sarnico

L'I.I.S. Serafino Riva di Sarnico (BG) organizza un corso di formazione intitolato "Strategie innovative per la didattica", strutturato in quattro incontri, a partire dalla prossima settimana fino a metà febbraio.
Io avrò il piacere di aprire le danze con il primo incontro intitolato "Il diritto d'autore nella didattica e le OER" che si terrà giovedì 29 novembre nel pomeriggio. Il secondo incontro (6 dicembre) sarà invece tenuto da Luca Piergiovanni e riguarderà "L'apprendimento in mobilità: il podcasting". Poi vi saranno due incontri con Fulvia Mazza sul tema "Creare e condividere risorse didattiche digitali".
Maggiori informazioni sul percorso e il modulo di iscrizione sono disponibili a questa pagina web.
Riporto di seguito la locandina.


venerdì 23 novembre 2018

Copyright e diritto d'autore nella rete: corso per gli insegnanti della Provincia di Bolzano

Lunedì 26 novembre sarò a Bolzano per tenere un intervento formativo di tre ore rivolto ai docenti di ogni ordine e grado dell'Alto Adige e organizzato dall'Intendenza scolastica italiana della Provincia autonoma di Bolzano.
Il modulo si intitola "Copyright e diritto d'autore nella rete" e rientra nell'ambito del percorso formativo "Digilab: strumenti e risorse per la didattica con il digitale".
Il modulo si propone di favorire un uso consapevole delle opportunità del web da parte dei docenti. Il modulo affronterà le implicazioni relative alla definizione della proprietà intellettuale e alla tutela delle opere di ingegno proprie e altrui attraverso l'analisi delle principali modalità di utilizzo delle risorse della rete nella pratica didattica e nel contesto scolastico. Saranno inoltre affrontati alcuni aspetti inerenti alla tutela della privacy digitale anche in relazione al comune utilizzo dei social network.
Coordinatori del progetto sono Mauro Valer e Susanna Addario. Maggiori dettagli sul percorso ed elenco di tutti i moduli qui.

EDIT: Le slides del corso



Le libertà digitali: dibattito a Bookcity 2018 con Aliprandi e Piana

Sabato 17 novembre al Teatro Parenti, all'interno di Bookcity 2018, si è tenuto una dibattito sul tema "Le libertà digitali" in cui io e Carlo Piana abbiamo dialogato, prendendo le mosse dai nostri rispettivi libri, pubblicati con Ledizioni.
Carlo ha infatti di recente pubblicato il libro "Open source, software libero e altre libertà", di cui io ho scritto la post-fazione (info sul libro qui).
In questo post riporto i video dei nostri due interventi: il mio, più introduttivo, e il suo più focalizzato sul tema delle tecnologie open. I video sono rilasciati con licenza CC Attribution.





venerdì 16 novembre 2018

Cronache dalla foresta di pianura: aperitivo con l'autore a Lodi

Domenica 25 novembre alle ore 18:30 sarò protagonista di un aperitivo con l'autore che si terrà al Caffè delle arti di Lodi, la mia città di origine. Il titolo scherzoso che abbiamo voluto dare alla presentazione è "Cronache dalla foresta di pianura", con un richiamo a un parco naturale in cui noi lodigiani siamo soliti andare a fare passeggiate e biciclettate.
Per l'occasione, dialogherà con me Silvia Tempesti.

Sarà un momento di confronto e riflessione sulla complessità delle relazioni di coppia, tema del mio ultimo libro "Cronache dalla radura" (vedi maggiori informazioni sull'opera).

Ingresso libero con tessera dell'associazione (costo tessera: 5 euro).
Di seguito riporto sia la locandina realizzata da me secondo il solito template, sia la locandina realizzata dal Caffè delle Arti.






giovedì 15 novembre 2018

La nuova direttiva copyright e i suoi potenziali effetti (video e slides)

Condivido in questo post il video integrale e le slides del mio intervento "Le possibili ripercussioni della nuova direttiva nel panorama normativo italiano e i potenziali effetti in ambito accademico e scientifico" che ho tenuto nella tavola rotonda "La nuova direttiva UE sul copyright: un dibattito aperto" presso l'Università di Firenze il 14 novembre 2018 (vedi il programma completo degli interventi).

Nell'intervento ho cercato di mettere a fuoco i principali aspetti innovativi portati dalla direttiva, con particolare attenzione al mondo accademico e scientifico, partendo dalle nuove definizioni introdotte, passando per i nuovi diritti di utilizzazione e arrivando alle nuove eccezioni previste. Come emerge dal mio commento la situazione è tutt'altro che chiara e non lo sarà fino a quando gli stati membri non approveranno le norme di recepimento dei principi stabiliti dalla direttiva. Ad ogni modo, credo che questo possa essere un buon quadro di partenza per una maggiore comprensione dell'argomento e per un dibattito più costruttivo e informato. Si noti che nell'intervento non mi sono occupato del più discusso tra gli articoli della direttiva (cioè l'art. 13) poiché era competenza di altri relatori del convegno.

IL VIDEO

LE SLIDES


Su autorizzazione dell'autore, condivido anche il video di Luca Martinelli (Wikimedia Italia) che ha portato invece il punto di vista della community di Wikipedia e degli altri progetti Wikimedia.


domenica 11 novembre 2018

Offro ufficio in locazione a Lodi

Nei mesi scorsi mi sono attivato per ristrutturare l'ufficio di Lodi in cui da anni svolgiamo l'attività professionale sia io sia mio padre. Visto le particolari caratteristiche dell'immobile (due ingressi e possibilità di ricavare due bagni), l'ho diviso in due parti. Una parte continuerà ad essere utilizzata da noi; l'altra è invece a disposizione per chi volesse prenderla in locazione.
In questo post condivido alcune foto e un video che mostrano lo stato attuale dell'immobile nonché alcune informazioni tecniche. Per informazioni più specifiche, contattatemi in privato.

Informazioni tecniche

Come si può vedere dalla planimetria qui a fianco, l'immobile consta di un open space di circa 32 metri quadrati, con bagno e sgabuzzino. Una finestra dà sulla strada (via Legnano) e due finestre invece danno sul cortile interno.
Qualora ci fosse l'esigenza, l'open space può essere diviso in due ambienti più piccoli con l'inserimento di elementi di arredo (ad esempio, una libreria) o di una struttura in vetro e metallo.
Il tutto è dotato di finiture signorili, come pavimento in marmo pregiato, serramenti efficienti da un punto di vista termico e acustico, porta blindata, cabina armadio/sgabuzzino di fattura artigianale in legno laccato.
L'ufficio è parzialmente arredato; l'arredo potrà essere completato/modificato secondo le esigenze del conduttore.
Trattandosi di un ufficio ricavato dal frazionamento di un'unità immobiliare più ampia, impianto idrico e impianto elettrico sono condivisi con l'ufficio confinante; il che significa che luce e riscaldamento verranno forniti da noi e conteggiati forfettariamente all'interno del canone di locazione proporzionalmente alla metratura delle due frazioni (60% a nostro carico; 40% a vostro carico); significa anche che non dovrete attivare alcuna utenza, se non per la linea telefonica. Lo stesso discorso varrà per le spese condominiali, che rimarranno formalmente a nostro carico e rimborsate secondo la proporzione del 40%.

Canone mensile richiesto: 480 euro (+ rimborso utenze e spese condominiali).


Immagini





Video



giovedì 8 novembre 2018

Il 17 novembre vi aspetto a Bookcity Milano... in duplice veste

Quest'anno, grazie all'organizzazione del mio editore Ledizioni, avrò l'onore di partecipare a Bookcity Milano, uno degli eventi più importanti a livello nazionale del settore editoria.
E vista la mia recente pubblicazione di un libro diverso rispetto ai miei soliti canoni, mi presenterò in due diverse vesti: quella di divulgatore nel campo dei diritti digitali e quello di saggista autore del recente libro "Cronache dalla radura. Riflessioni ed esperienze sulla complessità delle relazioni di coppia".

Infatti sabato 17 novembre alle ore 15:30 sarò tra i partecipanti del dibattito "Innamorarsi (online e non): le relazioni di coppia" assieme a Raimondo Aiello, Rossella Dolce, Fiorenzo Pilla (anch'essi autori per Ledizioni), che si terrà al Teatro Parenti Digital Studio (via Pier Lombardo 14, Milano) e qualche ora dopo, alle 18:30, nella stessa location sarò co-protagonista con l'amico e collega Carlo Piana di una presentazione intitolata "Le libertà digitali" e legata alla recente uscita del suo libro "Open source, software libero e altre libertà" di cui io ho scritto la post-fazione.
Entrambi i dibattiti sono a INGRESSO LIBERO.
Di seguito riporto alcuni link per approfondire e gli screenshot tratti dal sito ufficiale dell'evento.





___________________EDIT___________________

L'album Flickr con le foto scattate durante l'evento

Bookcity 2018

mercoledì 7 novembre 2018

La tutela delle opere di architettura e dei progetti di ingegneria: corso a Lodi (4 crediti)

Venerdì 16 novembre, dalle 14:30 alle 18:30, terrò un corso di formazione intitolato “La tutela delle opere di architettura e dei progetti di ingegneria” e organizzato dall'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Lodi, in collaborazione con l'Ordine degli Architetti della Provincia di Lodi.
Il corso ha l'obiettivo di fornire i principi essenziali per sapersi orientare dal punto di vista giuridico in merito alla proprietà intellettuale (diritto d’autore, opere di architettura e ingegneria, design industriale), con uno specifico focus sull’attività libero-professionale.

L'evento è valido per 4 crediti formativi per i soli iscritti all'Albo degli Ingegneri (Crediti validi su tutto il territorio nazionale). La frequenza, ai fini del conseguimento dei crediti, è obbligatoria nella misura del 100% della durata. Gli iscritti ad altri ordinamenti (Architetti, Geologi, Geometri, Periti, ecc..) interessati all'evento, per il riconoscimento dei CFP devono rivolgersi preventivamente al proprio Ordine/Collegio.

Sede del corso: Sede dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Lodi (Via Massimo d’Azeglio 14 a Lodi).

Argomenti trattati:
  • Introduzione alla proprietà intellettuale
  • Principi generali di diritto d'autore
  • La tutela delle opere di architettura
  • Le opere di grafica e di fotografia
  • La tutela del design industriale
  • La tutela dei progetti di ingegneria
  • Titolarità e gestione dei diritti su opere create da liberi professionisti
La quota di iscrizione è pari ad € 20,00 + IVA (per complessivi €24.40).
Per l'iscrizione è richiesto l'invio dell'apposito modulo di iscrizione che si trova sul sito dell'Ordine Ingegneri Lodi.

Se volete organizzare un corso simile a questo presso il vostro ordine professionale, potete contattarmi attraverso il form contatti del mio sito https://aliprandi.org/.

____________________EDIT____________________

Le slides utilizzate per il corso




martedì 6 novembre 2018

La nuova direttiva UE sul copyright: un dibattito aperto: tavola rotonda a Firenze

Mercoledì 14 novembre (mattina) parteciperò a una tavola rotonda intitolata "La nuova direttiva UE sul copyright: un dibattito aperto" e organizzata presso l'Università degli Studi di Firenze. Il mio intervento si occuperà delle possibili ripercussioni della nuova direttiva nel panorama normativo italiano e i potenziali effetti in ambito accademico e scientifico.
La location sarà l'Aula 0.05 dell'Edificio D15 nel Polo delle Scienze Sociali in Piazza Ugo di Toscana, 5.

Come si legge sul sito di UniFI, la giornata vuole offrire la possibilità di una discussione libera e aperta sulle clausole che hanno creato maggior dibattito, anche nell’opinione pubblica, e sulle eventuali ripercussioni o conseguenze per il contesto accademico e per la scienza aperta.

L’incontro, promosso e organizzato dalla Commissione per l’accesso aperto dell'Università di Firenze, sarà l’occasione per analizzare la nuova direttiva UE sul copyright, così come attualmente si presenta, dopo la votazione del Parlamento Europeo dello scorso 12 settembre.
La mattinata sarà aperta da un videomessaggio dell'europarlamentare Isabella Adinolfi.
La partecipazione è libera e gratuita per gli appartenenti all'Università di Firenze; per questioni organizzative, agli interessati non appartenenti all'Università di Firenze è richiesta la registrazione (ma la partecipazione rimane comunque gratuita).

Riporto di seguito il programma e la locandina dell'evento.

09.30 - Saluti istituzionali e Introduzione
Francesco Cingari, Dipartimento di Scienze giuridiche, Università di Firenze
Marco Bindi, prorettore alla Ricerca Nazionale e Internazionale e presidente della Commissione Open Access, Università di Firenze

09.50 - Isabella Adinolfi, deputata del Parlamento Europeo (videomessaggio)

10.00 - “Copyright in the Digital Single Market: origins and evolution of the new directive”
Giovanni Sartor, Università di Bologna e European University Institute
Urszula Furgal, European University Institute

10.40 - “Le possibili ripercussioni della nuova direttiva nel panorama normativo italiano e i potenziali effetti in ambito accademico e scientifico”
Simone Aliprandi, avvocato esperto di diritto d’autore e Open Access

11.20 - “Il luddismo di Lady GAFA: direttiva, diritto d’autore e innovazione”
Piero Attanasio, Associazione Italiana Editori

11.50 - “La posizione di Wikimedia nel dibattito sulla nuova direttiva”
Luca Martinelli, Wikimedia Italia

12.20 - Dibattito, moderatore Mauro Guerrini, membro Commissione Open Access CRUI e MIUR e docente di Biblioteconomia, Università di Firenze

12.50 - Domande e dibattito

13.00 - Conclusioni

lunedì 5 novembre 2018

Acrobazie per risparmiare pochi euro di consulenza

Avendo un po' di visibilità sui social media e ponendomi come una persona aperta e disponibile, succede spesso che le persone cerchino di approfittare del mio tempo, della mia pazienza, della mia disponibilità, dimenticando o -peggio- ignorando deliberatamente il mio ruolo di libero professionista (avvocato) che fornisce consulenza professionale sui temi di cui mi occupo. E ciò anche nonostante io fin dai primi contatti risponda rimandando a una specifica informativa che si trova sul mio sito web in cui spiego che non offro consulenza gratuita attraverso i social media.
In particolare gli episodi più bizzarri avvengono su Facebook dove l'utenza è più varia e dove raggiungo un pubblico più ampio siccome ho sia un profilo privato sia una pagina pubblica. Nella pagina pubblica volutamente mi pongo come autore/divulgatore e non come avvocato, perché preferisco così; e perché credo (ingenuamente) che comunque la gente sia in grado di distinguere quando sta chiedendo una semplice informazione/chiarimento su un mio libro/articolo/video e quando invece sta cercando una consulenza professionale specializzata per risolvere un problema contingente.
In un altro post cercherò di mettere ironicamente in chiaro la differenza tra il chiedere un'informazione e il chiedere una consulenza, ma intanto vi invito a leggere questo scambio di chat avvenuto nei gironi scorsi proprio attraverso la mia pagina Facebook. Premetto che il tizio non lo conosco minimamente; non ce l'ho tra gli "amici", non l'ho mai incontrato a un convegno o a un seminario. E' solo un perfetto sconosciuto che è arrivato alla mia pagina tramite una semplice ricerca sul web. Leggete quali acrobazie fa pur di risparmiare una consulenza telefonica di base che normalmente faccio pagare poco più di 100 euro e che ovviamente (come preciso nella chat) è libero di richiedere a qualsiasi altro mio collega. Piuttosto si sorbisce tutti i libri, gli opuscoli, i video divulgativi, perdendo ore e ore del suo tempo e assumendosi il rischio di non aver capito e quindi di persistere nell'errore... ma la consulenza no, non si chiede, è questione di principio... tutto dev'essere gratis e facilmente fruibile via internet
Per fortuna il mio giro d'affari ora è sufficientemente solido e posso permettermi di ignorare "clienti" come questo (se così vogliamo chiamarli), ma resta un po' di amarezza e frustrazione nel notare la percezione distorta che molta gente ha delle professioni intellettuali e del loro valore; frustrazione incrementata dal fatto che come scelta etica io condivido liberamente e con licenze open tutto il materiale legato alla mia attività di divulgazione e formazione (quindi non dite al tizio che ha "comprato" il mio libro su Kindle che lo stesso libro si trovava gratuitamente e sotto licenza libera su molti repository open).

A proposito la mia pagina Facebook è questa www.facebook.com/simone.aliprandi.page/; se questo post vi è piaciuto, potete mettere LIKE... così quando vi serve un avvocato potete scrivermi lì e vi rispondo gratis. [scherzo!] 

Per approfondire, vi consiglio la lettura del mio articolo del 2014 "Ok, ma prima spiegami bene perchè dovrei farti consulenza gratuita" che proponeva un acclamatissimo modulo standard per la richiesta di consulenza gratuita.







domenica 4 novembre 2018

Sicurezza dello smartphone: cose da NON fare

Oggi ho trovato un cellulare per terra a Lodi e l'episodio è stato ispirazione per un breve video divulgativo sulle cose da NON fare se si vogliono mantenere al sicuro le informazioni personali contenute all'interno degli smartphone.