lunedì 5 dicembre 2016

Le licenze Creative Commons per i servizi della Biblioteca digitale di Ateneo: seminario a Padova

Dopo la maratona torinese sul pubblico dominio, mercoledì 7 dicembre sarò all'Università di Padova per tenere un seminario dal titolo "Le licenze Creative Commons per i servizi della Biblioteca digitale di Ateneo, con particolare riferimento agli ambiti della ricerca e del patrimonio culturale".

L'appuntamento è per le ore 11.30 presso l'Aula Nievo (Cortile antico del Bo); ci sarà una pausa pranzo (libera) di circa un'ora e riprenderemo fino alle ore 16.30. Introdurrà i temi del Seminario la dott.ssa Antonella De Robbio (CAB - Centro di Ateneo per le Biblioteche Università degli Studi di Padova).

L'incontro, organizzato dal Sistema Bibliotecario di Ateneo, è aperto a tutti gli interessati, gratuitamente e nei limiti della capienza della sala.

Il programma completo sarà il seguente:

  • 11:45 – 12:00 | Introduzione ai temi del seminario
  • 12:00 – 13:30
    Le licenze Open
    Il meccanismo dell’Open Licensing
    Licenze Open Content
  • 13:30 – 14:15 | pausa pranzo
  • 14:15 – 16:00
    Licenze Creative Commons e possibili applicazioni: digitalizzazioni di beni culturali, dati della ricerca, materiali didattici e promozionali
    Il pubblico dominio
    Il rilascio con CC0
    Social networks per le comunità di ricerca e condizioni d’uso
  • 16:00 – 16:30
    Casi di studio e discussione finale

Per maggiori dettagli vai all'apposita pagina sul sito www.unipd.it.

domenica 4 dicembre 2016

Le licenze open per la distribuzione e promozione della musica (Torino, 3 dicembre 2016)

In questo post condivido il video e le slides del mio intervento all'interno dell'incontro Musica - FROM NOW ON - Produrre, tutelare, distribuire e (perché no?) vendere la musica in modalità "open", organizzato nell'ambito del Pubblico Dominio #OpenFestival 2016 e tenutosi presso la Biblioteca Civica Centrale di Torino il 3 dicembre 2016.

L'incontro, introdotto da Luca Vittonetto (Biblioteche Torino) e moderato da Modera Mariangela Ciriello (Border Radio), rappresenta l'idea presecuzione della tavola rotonda UNTIL NOW: uso e riuso del passato da Mascagni a Happy Birthday. Le regole del pubblico dominio applicate alla produzione musicale tenutosi il giorno precedente alla Biblioteca del Politecnico di Torino (vedi le slides di quest'altro incontro).



IL VIDEO con slides incorporate
(il mio intervento inizia al minuto 8:18)



venerdì 2 dicembre 2016

Vincoli e artifici per allontanare il “pericolo” del pubblico dominio

Condivido qui le slides utilizzate per la tavola rotonda "UNTIL NOW: uso e riuso del passato da Mascagni a Happy Birthday. Le regole del pubblico dominio applicate alla produzione musicale", tenutasi questo pomeriggio presso la Biblioteca Centrale del Politecnico di Torino. L'incontro fa parte del "Pubblico Dominio #OpenFestival 2016", interessantissimo evento organizzato per la prima volta nel capoluogo piemontese (vedi maggiori dettagli).
Il mio intervento si è soffermato sui vari vincoli e artifici utilizzati dai titolari dei diritti per allontanare il “pericolo” della caduta delle opere nel pubblico dominio.




domenica 27 novembre 2016

Public domain e cultura open: gli appuntamenti imperdibili del festival torinese

Come ho già segnalato in un precedente post, la Città di Torino dedica questa settimana al pubblico dominio, all'open access e alla cultura open in generale.
Nonostante tutti gli appuntamenti dell'evento siano interessantissimi e ben concepiti, in questo post tenevo a mettere in evidenza quelli a mio avviso più "gustosi" e più in linea con i temi trattati n questo blog.


MARTEDI' 29 NOVEMBRE


Ore 09.15 – 13.30 Aula Magna Cavallerizza, Università di Torino (Mappa)
Il pubblico dominio tra riforma del copyright e bene comune (comunicato stampa)

Saluti istituzionali di Francesca Leon (Assessora alla cultura della Città di Torino), Enrico Pasini (Delegato del Rettore per lo sviluppo e il coordinamento del Sistema Bibliotecario, Archivistico e Museale di Ateneo, Università di Torino), Marco Carlo Masoero (Delegato del Rettore per i Servizi Bibliotecari dell'Ateneo, Politecnico di Torino), Gian Mesturino (Presidente Fondazione Teatro Nuovo per la danza).
Tavola rotonda con Julia Reda (europarlamentare, intervento videoregistrato), Susan Reilly (LIBER), Rosa Maiello(Università di Napoli), Juan Carlos De Martin (Centro Nexa del Politecnico di Torino), Alessandro Cogo (Università di Torino e Centro Nexa del Politecnico di Torino), Enrico Pasini (Università di Torino), Leonardo Caffo (Università di Torino).
Coordina Paolo Messina (Biblioteche civiche torinesi).
Presentazione di alcuni Flash mob teatrali a cura della Fondazione Teatro Nuovo per la danza.
Diretta streaming a cura dell’Università di Torino sul canale Unito Media.

MERCOLEDI' 30 NOVEMBRE


Ore 15.00 – 17.00 Sala Blu del Rettorato, Università di Torino (Mappa)
WikiLab: Laboratorio pratico di Wikisource. Come realizzare una biblioteca digitale in pubblico dominio
Con Eusebia Parrotto (Wikimedia Italia e Biblioteca civica di Trento), Virginia Gentilini (Wikimedia Italia e Biblioteca Salaborsa di Bologna) e Andrea Zanni (Wikimedia Italia).
Con la collaborazione di Bianca Gai (Università di Torino), Oriana Bozzarelli (Università di Torino), Elena Borgi (CoBiS e Accademia delle Scienze) ed Emanuela Secinaro (CoBiS e Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica).
Partecipazione ad iscrizione, destinatari max 30 persone, per contatti e-mail festivalpubblicodominio@gmail.com

GIOVEDI' 1 DICEMBRE


Ore 10.00 – 13.00 Biblioteca Centrale di Ingegneria (Sala consultazione), Politecnico di Torino (Mappa)
Software libero e Open Source
Con Angelo Raffaele Meo (Politecnico di Torino, Garante del Centro Nexa su Internet & Società del Politecnico di Torino), Marco Ciurcina (Avvocato, Fellow del Centro Nexa su Internet & Società del Politecnico di Torino), Luca Gioppo(CSI Piemonte) e Ugo Avalle (Università di Torino).
Testimonianze: Alessio Melandri (Synapta), Giuseppe Airò Farulla (LOOQUI), Ester Liquori (Yamgu), Sophia Danesino (ITIS "G.Peano").
Modera Giuseppe Futia (Centro Nexa su Internet & Società del Politecnico di Torino).

Ore 14.30 – 16.30 Biblioteca Peterson (Sala Pellegrino), Università di Torino (Mappa)
Wiki Loves Monuments: l'uso delle fotografie dei monumenti e dell'arte pubblica (Comunicato stampa)
Con Cristian Cenci (Wikimedia Italia) e Maura Cucchi Osano (Associazione We land).
Introduce Elena Marangoni (Università di Torino).

Ore 15.00 – 17.00 Sala Lauree Blu - Campus Luigi Einaudi, Università di Torino (Mappa)
Open access. La scienza aperta per me: quali vantaggi dalla diffusione della conoscenza (Comunicato stampa)
Con Elena Giglia (Università di Torino), Angela Simone (giornalista), Andrea De Bortoli (Agorà Scienza), Lidia Cassetta(Confcooperative Piemonte), Mario Guglielminetti (Cultrack).

VENERDI' 2 DICEMBRE


Ore 15.00 – 17.00 Biblioteca Centrale di Ingegneria (Sala consultazione), Politecnico di Torino (Mappa)
UNTIL NOW: uso e riuso del passato da Mascagni a Happy Birthday (Comunicato stampa)
Le regole del pubblico dominio applicate alla produzione musicale.
Con Federica Riva (International Association of Music Libraries), Laura Chimienti (esperta di diritto d'autore), Franca Porticelli (Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino), Gigliola Bianchini (Conservatorio "G Verdi" di Torino), Simone Aliprandi (Progetto Copyleft-Italia.it e Array Law Firm), Marco Carlo Masoero (Politecnico di Torino).
Coordinano l’incontro Stefano Baldi (Università di Torino) e Davide Monge (Biblioteche civiche torinesi).

SABATO 3 DICEMBRE


Ore 10.00 – 13.00 Biblioteca civica Centrale (Mappa)
L'editoria fra Pubblico Dominio e licenze Open. Il punto di vista di editori e autori
Con Wu Ming5, Francesca Tosarelli (fotografa), Yeerida (piattaforma di lettura gratuita in streaming), Lorenzo Armando (aAccademia University Press).
Modera Francesco Ruggiero (Centro Nexa del Politecnico di Torino).

A Torino una settimana dedicata al pubblico dominio e alla cultura libera, con conferenze, dibattiti, spettacoli

Le istituzioni culturali torinesi hanno organizzato un grande evento all'insegna del libero accesso al patrimonio creativo e intellettuale definitivamente uscito dai vincoli del copyright: si chiama PUBBLICO DOMINIO #OPENFESTIVAL e si terrà in diverse prestigiose location del capoluogo piemontese da martedì 29 novembre a sabato 3 dicembre.

Fittissimo e interessantissimo il programma dei cinque giorni che vede l'alternarsi di incontri, presentazioni, dibattiti, conferenze, letture e veri e propri spettacoli di teatro, musica e danza. Guardate il sito ufficiale dell'iniziativa per rendervi conto di quanti siano gli appuntamenti imperdibili e quale sia l'imbarazzo della scelta per chi è appassionato ai temi che normalmente tratto in questo blog e nelle mie pubblicazioni.
Superfluo precisare che tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito.

Io sarò a Torino nelle giornate di venerdì e sabato e parteciperò come relatore ai seguenti tre appuntamenti.

  • Venerdì 2 dicembre dalle ore 15 alle ore 17, presso la Biblioteca Centrale di Ingegneria (Sala consultazione), Politecnico di Torino (Corso Duca degli Abruzzi, 24)
    UNTIL NOW: uso e riuso del passato da Mascagni a Happy Birthday. Le regole del pubblico dominio applicate alla produzione musicale (vedi il comunicato stampa)
    Con Federica Riva (International Association of Music Libraries), Laura Chimienti (esperta di diritto d'autore), Franca Porticelli (Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino), Gigliola Bianchini (Conservatorio "G Verdi" di Torino), Simone Aliprandi (Progetto Copyleft-Italia.it e Array Law Firm), Marco Carlo Masoero (Politecnico di Torino).
    Coordinano l’incontro Stefano Baldi (Università di Torino) e Davide Monge (Biblioteche civiche torinesi). 

  • Sabato 3 dicembre dalle ore 15 alle ore 18, presso la Biblioteca civica Centrale (via della Cittadella, 5)
    Musica - FROM NOW ON - Produrre, tutelare, distribuire e (perché no?) vendere la musica in modalità "open" -- Con Davide Costella (GlugTo), Libera musica con libero software: strumenti open source per la produzione musicale, Adriano Bonforti (Patamu), Certificare la paternità delle proprie opere usando strumenti alternativi alla SIAE; Simone Aliprandi (Progetto Copyleft-Italia.it e Array Law Firm), Le licenze open per la distribuzione e promozione della musica [*vedi abstract qui sotto].
    Modera Mariangela Ciriello (Border Radio).
  • A seguire (dalle 18 alle 19.30) sempre presso la Biblioteca civica Centrale
    La Fotografia e il pubblico dominio -- Con Simone Aliprandi (Progetto Copyleft-Italia.it e Array Law Firm) e Lorenza Bravetta (fondatrice di CAMERA).
NB: gli appuntamenti di sabato pomeriggio saranno trasmessi in streaming da Border Radio sia sul sito della webradio, sia sul suo canale YouTube.

Subito dopo, come conclusione del festival, ci sarà un momento musicale con un dj-set a base di musica "libera" a cura di Border Radio.
Spero di vedere un bel po' di amici piemontesi... e non solo.

________________________

*Abstract: Tra il "nessun diritto riservato" del pubblico dominio e il "tutti i diritti riservati" del copyright tradizionale ci sono alcune sfumature intermedie in cui le opere musicali possono circolare più liberamente ma nello stesso tempo rimanere ancora sotto il controllo del loro autore. Lo strumento per creare questa "terza via" sono le licenze open (Creative Commons e simili): documenti che, accompagnati alle opere, permettono che esse siano utilizzate e diffuse più liberamente (a determinate condizioni) e di riflesso anche che acquisiscano maggiore visibilità, specialmente su Internet.