lunedì 3 febbraio 2020

La battaglia per l'open: la traduzione italiana del libro di Martin Weller

Da un po' di mesi a questa parte mi sto dedicando (a tempo perso) alla traduzione in italiano di un libro a mio avviso molto interessante sulla cultura open e più nello specifico sul tema dalla open education: The Battle for Open. How openness won and why it doesn't feel like victory, del professor Martin Weller (Ubiquity Press, 2014). Nonostante non sia più un libro recentissimo (sei anni in questi ambiti sono un lasso di tempo abbastanza lungo), ritengo sia comunque utile che anche un pubblico di lingua italiana possa leggere un'opera così determinante.

Inizio a pubblicare qui di seguito la traduzione del testo di quarta di copertina e dell'indice sommario completo. Nelle prossime settimane su questo blog pubblicherò un paragrafo dopo l'altro, a mano a mano che riuscirò a completarne e verificarne la traduzione.
Ringrazio Luna Guaschino per la consulenza tecnica sulla traduzione.

DATI DI EDIZIONE




QUARTA DI COPERTINA


Con il successo delle pubblicazioni ad accesso aperto, dei Massive open online courses (MOOC) e delle pratiche di open education, l'approccio aperto all'istruzione si è spostato dalla periferia alla scena centrale. Questo segna un momento di vittoria per il movimento open education, ma allo stesso tempo fa iniziare la vera battaglia per la direzione che l'openness deve prendere. Come per il movimento green, l'openness ha ora un valore di mercato ed è soggetta a nuove tensioni, come ad esempio i venture capitalist che finanziano le società MOOC. Questo è un momento cruciale per determinare la direzione futura dell'open education.
In questo volume, Martin Weller esamina quattro aree chiave che sono state fondamentali per gli sviluppi nell'ambito dell'open education: accesso aperto, MOOC, risorse educative aperte e ricerca scientifica aperta. Esplorando le tensioni all'interno di queste aree chiave, sostiene che capire chi detterà la futura direzione dell'apertura è significativo per tutti coloro che sono interessati al tema dell'istruzione.

INDICE SOMMARIO


Capitolo 1 - La vittoria dell’open
Introduzione
Istruzione superiore e openness
- Insegnamento
- Ricerca
- Open Policy
Perché l'openness è importante
È davvero una battaglia?
Lezioni da altri
Conclusioni
Il libro

Capitolo 2 - Che tipo di open?
Introduzione
Evitare di dare definizioni
L'istruzione open - un breve accenno storico
Università open
Open Source e free software
Web 2.0
Principi che si fondono
Conclusioni

Capitolo 3 - La pubblicazione in Open Access
Introduzione
Il reporto Finch
La Gold route
Il rapporto con gli editori
Nuovi modelli di pubblicazione
Conclusioni

Capitolo 4 - Le Open Educational Resources
Introduzione
Materiale didattico
Le OER
I libri di testo open
I problemi delle OER
Una storia di successo?
La battaglia per le OER
Conclusioni

Capitolo 5 - I MOOC
Introduzione
Il contesto dei MOOC
I MOOC e la qualità
I MOOC e i costi
I MOOC e il design dei cosi
Design per il mantenimento
Design per la selezione
MOOC come complemento all'istruzione
La commercializzazione dei MOOC
Conclusioni

Capitolo 6 - L'istruzione malata e la narrazione della Silicon Valley
Introduzione
L'istruzione è malata
La narrazione della Silicon Valley
ritorno al futuro, di nuovo
Conclusioni

Capitolo 7 - La Open Scholarship
Introduzione
La pratica in rete
Lo studente open e l'identità
L'arte della Guerrilla Research
Conclusioni

Capitolo 8 - L’openness messa a nudo
Introduzione
La politica dell'openness
Problemi legati all'openness
Conclusioni

Capitolo 9 - Open education e resilienza
Introduzione
Resilienza
La Open University e i MOOC
Resistenza
Precarietà
Panarchia
Cicli di adattamento
Livelli di coinvolgimento delle OER
Conclusioni

Capitolo 10 - Il futuro dell’Open
Introduzione
Open Policy
La lezione del LMS
Le sfide dell'istruzione
Il prezzo dell'openness
L'open virus
Conclusioni
________________________________

EDIT 1: Il tweet con cui ho comunicato all'autore Martin Weller la notizia della traduzione.



3 commenti:

Paolo Mauri ha detto...

Ciao, interessante il tuo lavoro. Posso trasportare il tutto su wikibooks?

Simone Aliprandi ha detto...

Caro Paolo Mauri, assolutamente sì. Tra l'altro si tratta di un lavoro sotto licenza CC BY, quindi non sei nemmeno tenuto a chiedermi il permesso. Grazie.

Paolo Mauri ha detto...

Grazie per la risposta. Mi sembra comunque doveroso e corretto farti sapere. Allora pian piano mi metto al lavoro.
A presto!