venerdì 12 giugno 2015

Riconosciuto risarcimento danni per utilizzo non autorizzato di foto prelevate da Facebook

Il tema del diritto d'autore sui social network ha sempre generato una marea di bizzarre leggende metropolitane. Mi ero già premurato di fare una definitiva precisazione a riguardo nell'articolo "Il copyright sui social network: alcuni miti da sfatare" quindi vi invito a leggere quello ed evito di ripetermi.
E' però importante segnalare questa sentenza arrivata nei giorni scorsi dal Tribunale di Roma, proprio dedicata ad un caso di utilizzo abusivo di fotografie prelevate da Facebook. La vera notizia è il fatto che sia stato riconosciuto un risarcimento del danno al fotografo che ha visto le sue immagini prelevate da Facebook e pubblicate senza autorizzazione (e senza menzione del suo nome) sul quotidiano cartaceo "Il Messaggero".
Colgo quindi l'occasione (come già fatto dal collega Francesco Paolo Micozzi in un post Facebook) per stigmatizzare la scelta di alcuni media generalisti che, affidando la notizia a commentatori privi di preparazione giuridica, sono caduti in goffaggini concettuali. Mi riferisco principalmente all'articolo sul sito di RaiNews che, forse per enfatizzare la notizia, ha eccessivamente semplificato i concetti giuridici emergenti dalla sentenza titolando "Riconosciuto il diritto d'autore alle foto pubblicate su Facebook" e aggiungendo un occhiello ancora più becero ("Tribunale di Roma condanna quotidiano che le aveva rubate").
Rimandiamo alla lettura del testo integrale della sentenza (riportato qui sotto da Scribd oppure a questo LINK) per una maggiore comprensione.







Nessun commento: