giovedì 26 marzo 2015

Ho un amico che ha vinto l’Oscar per Interstellar. Eccellenza tecnologica italiana

Si chiama Antonio Meazzini e, oltre ad essere un mio ex compagno di scuola, è un esperto di effetti speciali per il cinema.

La prima volta che ho visto distintamente il suo nome tra i titoli di coda di un film hollywoodiano avevo comprato il DVD di Iron Man e con pazienza ho lasciato correre la sfilza di nomi che compare su sfondo nero.
Da quel momento ho visto più o meno con cadenza annuale il suo nome legato a blockbuster del calibro di Kung Fu Panda, Pirati dei Caraibi 4, Batman: The Dark Knight, Skyfall, Thor: the Dark
World.
Erano i primi anni 2000 quando Antonio, che già era... [continua a leggere su Apogeonline]

Articolo uscito su Apogeonline il 26 marzo 2015. Vai alla fonte originaria.

Nessun commento: