venerdì 23 gennaio 2015

Le criticità del processo telematico secondo l'OUA

Il giorno 15 gennaio la Presidente dell'OUA avv. Mirella Casiello e la responsabile della Commissione PCT avv. Nadia Carnevale hanno preso parte ai lavori del tavolo di lavoro permanente sul PCT convocato dal Ministro Orlando.
Riportiamo di seguito lo schema delle criticità. [Fonte: www.oua.it/NotizieOUA/scheda_notizia.asp?ID=10874]

LEGGI:

= D.L. 18.10.12 CONVERTITO IN L.221/12 DEL 17.12.12 = D.L. 90/14 DEL 24.6.14
= CIRCOLARE DEL 28.10.14
= ESISTONO 18 FONTI ALLA BASE DEL PCT :
a) 10 di rango primario
b) 2 circolari ministeriali
c) 33 protocolli
d) 3 decreti ministeriali
e) 1 provvedimento D.G.S.I.A. f) diversi decreti attuativi.

PROBLEMATICHE :

TECNICHE
= AVERE UN UNICO INDIRIZZARIO PEC: spesso non coincide PEC REGINDE con il REGISTRO DELLE IMPRESE, per cui non si sa dove notificare l'atto.
= NON ESISTE UN REGISTRO STORICO
= IN CASO DI INTERRUZIONE DEL SISTEMA ,NON ESISTE LO STORICO DELLE INTERRUZIONI TECNICHE DEL SISTEMA, per cui non si ha la remissione in termini per l'avvocato.
= SE MANCA INTERNET: (Mottafollone)
= NON VI E' COLLEGAMENTO CON L'AGENZIA DELLE ENTRATE: si estraggono copie evadendo il bollo.
= DEPOSITO DI ATTI IRRITUALE,la voce non esiste nel sistema.
= LIMITE DEI 30 MB
= GOT CHE NON POSSONO ACCEDERE ALLA CONSOLLE DEL TOGATO: non possono utilizzare il loro PC, il Presidente dovrebbe creare un ruolo per i GOT
= NOTIFICA DI DECORRENZA TERMINI cosa si intende (IN CASO DI INVIO (???))
= IL SISTEMA NON ACCETTA GLI ATTI INTRODUTTIVI PER VIA TELEMATICA
= VERBALI DI UDIENZA : MANCA IL CANCELLIERE
= SE BISOGNA INVIARE UN VIDEO COSA FARE?
= SE SONO COSTITUITI PIU' DIFENSORI NON ESISTE LA VOCE DOPPIA FIRMA DIGITALE.
= NON ESISTONO DIVERSE VOCI PER RICEZIONE ATTI ANCHE DA PARTE DEL MAGISTRATO: es: art. 28 legge Fornero prevede il decreto se il Giudice decide con sentenza il sistema non riceve l'atto.

LEGALI
=PCT A MACCHIA DI LEOPARDO
= UNIFICARE I PROTOCOLLI
= AVERE UN UNICO TESTO , EVITARE LE CIRCOLARI, POCA CHIAREZZA SULLE NORME DA SEGUIRE
= CPC TELEMATICO
= MAGGIORE FORMAZIONE SUL PERSONALE
= METTERE IN COMUNE LE ESPERIENZE DEI VARI REFERENTI INFORMATICI: COA - UFFICI GIUDIZIARI- MINISTERO AL FINE DI INDIVIDUARE LE VARIE PROBLEMATICHE E TROVARE LE SOLUZIONI.
= AUMENTARE LE RISORSE ECONOMICHE: MANCANO SCANNER , COMPUTER .
= RICEVUTA DI CONSEGNA O DI ACCETTAZIONE ?

2 commenti:

Stefano Corsini ha detto...

Aggiungerei che uno dei problemi è la questione, non risolta in parecchi tribunali, delle copie cartacee di cortesia per i magistrati.

sbrocca ha detto...

Mi permetto di aggiungere l'assenza di sanzione per le caselle PEC dei privati non manutenute (mailbox full,ecc.): in tali casi, pur consapevole delle difficolta' insite nella soluzione, auspicherei l'avvenuta notifica (una sorta di compiuta giacenza).
Mi spingerei allo stesso auspicio pure per le notificazioni verso gli Avvocati (in luogo dell'attuale notifica in cancelleria)...