venerdì 11 luglio 2014

L’Agenzia delle entrate ha il database facile. Così poco fiscale, sul copyright

È positivo l’uso di dati con licenza open da parte della Pubblica amministrazione. Che se poi lo riconoscesse…

La notizia ha già fatto il giro della rete, dal momento che vede protagonista un ente come l’Agenzia delle entrate; e riguarda una non sottovalutabile violazione di copyright di cui l’Agenzia si è macchiata nei giorni scorsi.
Anzi, per la precisione ad essere stato violato è il cosiddetto diritto sui generis che tutela le banche dati e il soggetto che ha subito la violazione è il progetto OpenStreetMap (OSM).
OSM è un lungimirante progetto di... [continua]

Articolo uscito su Apogeonline l'11 luglio 2014.
Leggilo qui.

Nessun commento: