venerdì 2 maggio 2014

Il capo vuole dati open. Al carattere penseremo dopo

E se davvero cominciasse un’epoca rivoluzionaria nella quale non c’è più bisogno di mettersi in coda per avere un certificato?
L’altro giorno ho sentito le parole open data pronunciata in un telegiornale nazionale. L’occasione è stata la conferenza stampa con cui il premier Renzi ha annunciato la riforma della pubblica amministrazione italiana.
Certo, è solo un annuncio e ancora non si è visto il disegno di legge, e di annunci simili rimasti inattuati ne abbiamo sentiti fin troppi per lasciarci travolgere dall’entusiasmo.
In rete però è subito circolata la... [continua]

Articolo uscito su Apogeonline il 2 maggio 2014.
Leggilo qui.

Nessun commento: