lunedì 10 marzo 2014

Una legge da sogno. A essere arretrato non è il sonno

Qualcuno considererà cinica e insensibile questa soluzione al problema dell’alfabetizzazione digitale nel settore pubblico.




I had a dream! Nelle scorse settimane, complice la peperonata e il nuovo Governo, ho fatto un sogno proibito: il Parlamento approvava con netta maggioranza e senza ostruzionismi una nuova legge di un e senza ostruzionismi una nuova legge di un solo articolo.
Il testo della nuova disposizione era più o meno questo:
Entro il 31 dicembre del 2016 tutti i dipendenti pubblici di qualsiasi grado e funzione dovranno sostenere una prova di competenze informatiche di base. Allo scadere della data fissata, coloro che non avranno ottenuto tale certificazione saranno sostituiti entro sei mesi.
Lo so che l’innovazione non si fa con la costrizione delle leggi. Ma ho l’impressione che... [continua]

Articolo uscito su Apogeonline il 10 marzo 2014.
Leggilo qui.

Nessun commento: