giovedì 27 febbraio 2014

Posso mettere online un sito senza termini d'uso?

Ho realizzato una piattaforma social in cui gli utenti si registreranno e caricheranno i contenuti. Pensavamo di metterla online appena possibile e aggiungere successivamente i termini d'uso e l'informativa privacy. È un problema?

RISPOSTA: È altamente sconsigliato andare online senza aver predisposto tutte le disposizioni di carattere giuridico che regolamentano un sito, specie quando su questo sito possono operare anche gli utenti dopo essersi loggati. La gestione di un sistema di login da parte del titolare del sito rappresenta infatti una forma di trattamento dei dati personali che quindi fa scattare alcuni obblighi di legge, come ad esempio l'esposizione sul sito di una adeguata informativa sulla privacy. Non solo. Infatti se sul sito in questione gli utenti possono pure caricare contenuti creativi, vi è anche l'aspetto dei diritti d'autore ad entrare in gioco. Il gestore del sito infatti ha un ruolo di “internet service provider” e quindi per la legge è considerato responsabile entro alcuni limiti su alcune delle attività che si svolgono sul sito. E' importante quindi che la registrazione degli utenti e il caricamento di qualsivoglia contenuto sul sito siano preceduti dall'accettazione di un adeguato testo con i termini d'uso. Infine, se la piattaforma prevede anche la possibilità di svolgere attività di carattere commerciale (offerta di beni e servizi, transazioni monetarie...), è fondamentale verificare la sua compatibilità con la normativa in materia di commercio elettronico.

______________________

puntata n. 44 della rubrica "Chiedilo all'avvocato" per il sito Rockit.it. Vedi fonte originaria
_____________________________________________________________________

http://www.copyright-italia.it/cons-servizi


 

Nessun commento: