mercoledì 15 gennaio 2014

Se non basta la legge, ecco le linee guida

Arrivano anche le linee guida per l’adozione del software open nella pubblica amministrazione. Non se ne vanno i pregiudizi.

Nel mondo ideale, l’adozione di una legge dovrebbe essere sufficiente per far capire ai cittadini gli obblighi da essa derivanti e quali le sanzioni per la loro non osservanza. Nel mondo reale (specie italiano) oltre alla legge è... [continua]

Articolo uscito su Apogeonline il 15 gennaio 2014.
Leggilo qui.

___________________________________

Finalmente sono state approvate e pubblicate le linee guida per l'adozione di software open source nella pubblica amministrazione (secondo il disposto dell'art. 68 CAD).
É una notizia importante perché adesso davvero i decisori pubblici non hanno più alibi tecnici da opporre e l'obbligo è effettivo e giuridicamente chiaro. Prego tutti coloro normalmente impegnati nella divulgazione dei temi legati alle tecnologie open di diffondere il più possibile la notizia. Possibilmente anche presso canali stranieri dato che, almeno su questo tema, l'esempio italiano può essere considerato una best practice da cui prendere spunto.

Se vi è più comodo potete diffondere i link di queste news che ho pubblicato quest'oggi (nelle quali ho condensato tutti i riferimenti utili):

italiano: Se non basta la legge, ecco le linee guida - http://www.apogeonline.com/webzine/2014/01/15/se-non-basta-la-legge-ecco-pronte-le-linee-guida

inglese: The Italian government publishes the official guidelines for adopting FOSS in public sector - http://openisfree.blogspot.com/2014/01/italian-foss-guidelines.html

Nessun commento: