lunedì 25 maggio 2009

Le licenze CC non servono a tutelare la paternità dell'opera

Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera. Le licenze Creative Commons non servono a tutelare la paternità dell'opera.

2 commenti:

soulsdesign ha detto...

E' in effetti una delle cose che a mio parere sono meno chiare da questo punto di vista.
Io stesso mi sono avvicinato alle CC inizialmente per questo motivo, pensando che fossero utili per le opere pubblicate su internet.

La verità è che far luce su questo argomento, la parternità delle opere in generale e su internet, è veramente difficile. Soprattutto se si parla di pseudonimi, opere a più mani, wiki ecc

Naco ha detto...

Lo stesso è valso per me, all'epoca.
Oggigiorno, invece, noto che c'è sempre più gente che ne è convintissima.