mercoledì 18 febbraio 2015

Copia di cortesia: arriva il "lieto" fine (per così dire). La cortesia non può essere un obbligo

Grazie ad alcuni colleghi [non sono sicuro gradiscano di essere citati pubblicamente; ma li ringrazio sentitamente per questo prezioso aggiornamento arrivatomi via social network], sono entrato in possesso del provvedimento del Giudice delegato con cui viene smentita l'assurda decisione di un giudice milanese di applicare l'art. 96 c.p.c. in caso di mancata consegna delle famigerate copie cortesia.
Ecco l'estratto del provvedimento. Benchè anche questa pronuncia non denoti grande sensibilità sul tema da parte dei giudici (si noti che è stata fatta "per prevenire la proposizione di un ricorso per Cassazione dall'esito incerto"), almeno è stato sottolineato che una cortesia non può essere obbligatoria.

Può interessarti anche...
- Processo telematico: la disciplina "sotterranea" che rende obbligatorie le copie cortesia
- La digitalizzazione della giustizia italiana: a chi tocca?

Il giudice delegato ha rilevato che detta pronuncia ex art. 96, III comma, c.p.c. appare fondata su un principio opinabile, ritenendo obbligo dell'avvocato quello che potrebbe configurarsi come atto di cortesia; che dunque è opportuno prevenire la proposizione di un ricordo per Cassazione dall'esito incerto.



1 commento:

Anonimo ha detto...

Conosco molto bene il giudice che ha emesso quella ammenda , posso solo dirvi che per una somma ridicola destinata alle spese di procedura e per non avere concesso una settimana di tempo per provvedere al pagamento ha revocato un concordato preventivo che aveva come unico scopo quello di salvaguardare il piu possibile i creditori !!! Risultato la società fallisce e nessuno prende nulla !
E questa la chiamano giustizia se io fossi uno dei creditori andrei a chiedere conto di questa decisione a chi a emesso questo decreto. Tralascio i particolari su l'audizione del liquidatore chiamato a chiarire il motivo di tale ritardo .....indifferenza e assoluta mancanza di volontà nel tentare di capire le ragioni di tale ritardo .
Ho stima e fiducia nei giudici Italiani ...ma certi comportamenti ti lasciano dei grossi dubbi .
Grazie.