domenica 19 marzo 2017

I materiali per il corso animatori digitali al Cairoli di Pavia

Nei giorni lunedì 20, giovedì 23 e martedì 28 marzo sarò docente in un corso per animatori digitali sui temi della sicurezza informatica nella didattica e sulla gestione dei contenuti nella comunicazione web.
Ho predisposto tre lezioni:

  • la prima intitolata E-Safety: fare didattica in sicurezza | Sicurezza dati e privacy (definizioni e norme) 
  • la seconda intitolata Pubblicare e comunicare 1: gli ambienti del web | Il diritto d'autore sul web e sui social media
  • la terza intitolata Pubblicare e comunicare 2: gli ambienti del web | Conoscere e applicare correttamente le licenze open content

Condivido in questo post i materiali utilizzati (che in sostanza consistono nelle slides e nei link in esse contenuti).
NOTA: le slides, come d'altronde tutti i materiali da me prodotti, sono rilasciate sotto licenza Creative Commons, quindi sono liberamente riutilizzabili (nel rispetto delle condizioni della licenza).



(i materiali del prossimo incontro verrano inseriti appena possibile)

mercoledì 15 marzo 2017

Come e perché vengono rimossi contenuti dai social media?

Uno dei temi a me più cari nell'ambito del diritto di Internet è quello dei criteri con cui i gestori delle grandi piattaforme social (Facebook, Twitter, YouTube...) decidono di rimuovere un contenuto o addirittura anche sospendere un utente.
Già in vari articoli ho segnalato i problemi di questo sistema, prendendo le mosse da alcuni casi di studio realmente accaduti a persone che conosco direttamente. In particolare segnalo questi post:
  • La comunità che non c’è (ottobre 2014): leggi
  • La pseudo-legge dei social network, tra utopia e anarchia (luglio 2016): leggi
  • Censure a nudo (settembre 2016): leggi
Come spiego nei vari post, spesso non si riesce a cogliere una palpabile coerenza negli interventi censori: da un lato battute goliardiche e indiscusse opere d'arte (come la vagina del quadro L'origine del mondo) vengono rimosse, dall'altro prolificano pagine e gruppi (con migliaia di follower) che inneggiano alla violenza, al razzismo o -ancora peggio- la nazi-fascismo. Interessante era stato anche l'articolo di Wired.com "Gli operai che tengono le foto di cazzi e le decapitazioni fuori dal tuo feed Facebook" che metteva in luce la triste situazione degli operatori addetti a questa attività di verifica e rimozione, facendo notare che non si tratta certo di raffinati giuristi nè di esperti di etica della comunicazione.
Ora un giornale tedesco, il Süddeutsche Zeitung, è riuscito a entrare in possesso di un documento in cui sono illustrati questi criteri e lo ha reso pubblico nell'articolo "Facebook’s secret rules of deletion" (a firma By Till Krause e Hannes Grassegger). Se sentite più a vostro agio con un articolo in italiano, potete leggere "Le regole segrete della cancellazione dei post su Facebook" di Arturo Di Corinto.
Ovviamente questo non è un quadro completo ma è sicuramente un passo avanti per comprendere meglio i retroscena di questo mondo.
L'aspetto che a mio avviso sarebbe interessantissimo approfondire è quello degli algoritmi che si occupano della rimozione di contenuti. Tutti sanno infatti che prima di un controllo "umano", vi è il filtro di un controllo "automatizzato" da parte di software specifici impostati per riconoscere parole chiave "delicate" e immagini oscene.

martedì 14 marzo 2017

Conoscere e gestire le licenze open source: webinar per Officina-Linux.it

Giovedì 16 marzo alle ore 17, per circa un'ora, terrò un seminario online (anche detto webinar) su Officina-Linux.it, sito web che propone corsi sia online che dal vivo sulle tecnologie open source.
Il seminario partirà da un inquadramento generale del concetto di licenza d’uso per software per arrivare a illustrare le più diffuse licenze di software libero e open source.
Dopo un breve excursus storico su come negli anni 80 si sia percepita l’esigenza di questo nuovo modello di gestione del copyright sul software, verranno spiegati i meccanismi di base della tutela del software e del licensing nonché i principi che accomunano le principali licenze open (libertà, disponibilità del codice, copyleft).
Infine verranno presentate le macrocategorie in cui esse vengono comunemente classificate, così da agevolare la comprensione dei loro effetti giuridici e la scelta della soluzione più adeguata.
L'iscrizione al webinar è gratuita, previa registrazione su questo form. Una volta registrati, sarà possibile seguire il seminario ponendo le vostre domande in diretta attraverso l'apposita chat.

[EDIT] La registrazione video (con slides) del webinar



[EDIT] Condivido le slides utilizzate per il webinar


lunedì 6 marzo 2017

I materiali utilizzati per i corsi PON al Deledda di Lecce (marzo 2017; destinatari: docenti)

Riporto qui le slides da me utilizzate durante questa seconda tornata di corsi di formazione presso l'Istituto Deledda di Lecce, tenutasi tra il 2 e il 9 marzo 2017. All'interno dei file trovate anche i link ad altri materiali di approfondimento (video, documenti...) già disponibili online.

MODULO 1 - Sicurezza dati e privacy (definizioni e norme)

MODULO 2 - Copyright e licenze open nella didattica