giovedì 15 maggio 2014

Chi cerca tratta. Google ci deve pensare, con giudizio

Il giudice ha stabilito che l’attività di un motore di ricerca deve rispettare la normativa sulla privacy. Finisce l’irresponsabilità?

È di sei settimane fa la notizia di una multa di un milione di euro inflitta a Google dal Garante Privacy per non aver reso riconoscibili a sufficienza le Google Car sguinzagliate nel 2010 sul territorio italiano per il servizio Street View.
Una somma che Google penso possa tirar fuori dalla tasca come noi facciamo quando un amico ci dice che non ha moneta per prendere il caffè al distributore; e che probabilmente è stata preventivata nel... [continua]

Articolo uscito su Apogeonline il 15 maggio 2014.
Leggilo qui.

Nessun commento: