giovedì 26 luglio 2012

Si aprono i locali, entra l’aria open. Se non è aperto, non è pubblico

Notizie importanti e buone sul fronte del riconoscimento delle tecnologie libere da parte della Pubblica amministrazione.
È notizia di queste settimane: due nuovi enti locali hanno approvato atti normativi specificamente dedicati alle tecnologie open e vanno così ad allinearsi assieme alle altre regioni italiane che già si erano mosse in quella direzione...

Articolo uscito su Apogeonline il 26 luglio 2012.
Leggilo qui.

martedì 24 luglio 2012

Misurare la cosiddetta “pirateria”: una rassegna commentata delle principali ricerche empiriche

ABSTRACT: Sono molte le ricerche empiriche che si occupano periodicamente di indagare i comportamenti degli utenti in materia di prodotti tutelati dal diritto d'autore (musica, film, software...). Ma molte di esse partono da un presupposto che non sempre si rivela veritiero: ovvero quello per cui gli utenti di questi prodotti siano sempre potenziali acquirenti di questi prodotti e non meri utenti di un servizio.
Ciò comporta che tali ricerche assumano più che altro la veste di ricerche di mercato condotte non tanto per comprendere la vera essenza di comportamenti, opinioni e atteggiamenti, quanto per valutare nuove strategie di marketing che consentano ai produttori di assecondare le nuove istanze poste dalla società dell'informazione.
In questo articolo si vuole passare in rassegna le ricerche più recenti e interessanti condotte in quest'ambito, riassumendone i risultati più utili ma anche mettendone in luce i limiti di metodo e soprattutto di approccio al fenomeno indagato. La panoramica che ne deriva non ha certo la pretesa di essere esaustiva (visto l'ingente quantità di ricerche di questo tipo) ma si pone come traccia per una migliore comprensione delle problematiche in gioco dal punto di vista dell'indagine sociologica e statistica.

Articolo uscito sulla rivista
SCIRES-IT - SCIentific RESearch and Information Technology / Ricerca Scientifica e Tecnologie dell'Informazione (e-ISSN 2239-4303) - Volume 2, Issue 1 (2012)
Licenza: Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia
Codice DOI: 10.2423/i22394303v2n1p59 

- - - - - - - - - - - - -

Indice sommario dell'articolo

1. Introduzione

2. La ricerca di PWC dell'ottobre 2010: "Discovering behaviors and attitudes related to pirating content"
   2.1. Articolazione della ricerca
   2.2. Risultati più interessanti
   2.3. Commenti e critiche
3. La ricerca della Fondazione Einaudi del 2007
   3.1. Articolazione della ricerca
   3.2. Risultati più interessanti
   3.3. Commenti e critiche
4. Il rapporto Wired-Cotec 2009 sulla cultura dell'innovazione in Italia
5. Il rapporto Istat su "Cittadini e nuove tecnologie" (2008)
6. Il Global software piracy study di BSA (2010)
   6.1. Articolazione della ricerca
   6.2. Risultati più interessanti
   6.3. Commenti e critiche
7. La ricerca del New York Times sulla psicologia dello sharing (2011)
   7.1. Articolazione della ricerca
   7.2. Risultati più interessanti
   7.3. Commenti e critiche
8. Conclusioni

Bibliografia e fonti


Measuring the so called "piracy": a commented review of the most important empirical studies

ABSTRACT: There are lots of empirical studies that regularly deal with investigating users' behavior about copyrighted products (music, movies, software ...). However many of them start from an assumption that does not always come true: i.e. the assumption that users are always potential purchasers of a product and not mere users of a service.
It implies that some surveys become something more similar to market research which are carried out not just to understand the true essence of behaviors, opinions and attitudes, rather than to evaluate new marketing strategies and enable producers to meet new marketing challenges for the information society.
The idea of this article is to make a review of the latest and most interesting studies, summarizing the most useful results and also highlighting method and approach limits. The resulting overview does not have an ambition to be exhaustive (considering the large amount of researches like these), anyway it arises as a guideline to better understand these issues from a sociological and statistical point of view.

This article is published in
SCIRES-IT - SCIentific RESearch and Information Technology (e-ISSN 2239-4303) - Volume 2, Issue 1 (2012)
License: Creative Commons Attribution - Non commercial - No derivative works 3.0 Italy
DOI code: 10.2423/i22394303v2n1p59 

- - - - - - - - - - - - -

Summary of the article

1. Introduction
2. The study by PWC "Discovering behaviors and attitudes related to pirating content" (2010)
   2.1. Structure of the research
   2.2. Most interesting results
   2.3. Comments and critiques
3. The study by Fondazione Einaudi (2007 )
   3.1. Structure of the research
   3.2. Most interesting results
   3.3. Comments and critiques
4. The Wired-Cotec 2009 report on the culture of innovation in Italy
5. The Istat report on "Citizens and new technologies" (2008)
6. The Global software piracy study by BSA (2010)
   6.1. Structure of the research
   6.2. Most interesting results
   6.3. Comments and critiques
7. The study by New York Times on psychology of sharing (2011)
   7.1. Structure of the research
   7.2. Most interesting results
   7.3. Comments and critiques
8. Conclusions
References

(the article is available in Italian version only;
however all the graphs are easily understandable 
and most of the references are in English)

mercoledì 18 luglio 2012

Capire il copyright: breve presentazione video

Ho realizzato una breve presentazione video della nuova edizione di Capire il copyright. Percorso guidato nel diritto d'autore, libro edito per la prima volta nel 2007 e oggi ripubblicato (in una versione ampiamente rivista e aggiornata) nella collana Copyleft-Italia di Ledizioni.


Il sito ufficiale del libro è www.aliprandi.org/capire-copyright e lì trovate tutte le informazioni utili sull'iniziativa editoriale. Per avere una copia del libro, clicca uno dei seguenti link.

ordina il libro in versione cartacea  |  acquisisci l'ebook (formato epub)


I DATI BIBLIOGRAFICI

Autore: Simone Aliprandi  |  Editore: Ledizioni  |  Collana: Copyleft Italia 
Formato (cartaceo): 162  pagine - cm 20,30x12,70 
Pubblicato in: Giugno 2012
ISBN: 9788867050116 (cartaceo) / 9788867050079 (eBook)
Licenza: Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

martedì 17 luglio 2012

Perché i dati pubblici lo siano veramente. Per lo sviluppo economico e sociale

Con l’acronimo anglofono PSI (Public Sector Information) si usa indicare la miriade di informazioni prodotte e gestite dalla pubblica amministrazione sia essa intesa a livello locale, statale o addirittura sovranazionale.

Questo tema rappresenta un’articolazione (forse la più rilevante per il suo impatto sulla vita dei cittadini e quindi per le sue implicazioni politiche) del macro tema opendata di cui molto (forse troppo) si parla da qualche tempo a questa parte. ...

Articolo uscito su Apogeonline il 13 luglio 2012.
Leggilo qui.

martedì 3 luglio 2012

Il software libero a convegno nelle Marche. Dalle realtà locali a Mozilla

Anche quest’anno, come avviene regolarmente dalla primavera del 2007, si è tenuta la Conferenza Italiana Software Libero, anche nota con l’acronimo ConfSL...


Articolo uscito su Apogeonline il 3 luglio 2012.
Leggilo qui.

lunedì 2 luglio 2012

Una panoramica completa sugli aspetti giuridici del software open source

È passato meno di un anno dall'uscita del libro "The International Free and Open Source Software Law Book" nel quale con l'amico e collega Carlo Piana avevo firmato il capitolo relativo al contesto italiano (si veda precedente post). Ora da quel capitolo (scritto in inglese) abbiamo tratto anche un articolo che, oltre ad essere in italiano e quindi risultare più facilmente fruibile dall'audience locale, ha un maggior livello di approfondimento delle questioni dottrinali dal punto di vista della scienza giuridica italiana.
L'articolo si intitola Il Free and Open Source software nell’ordinamento italiano: principali problematiche giuridiche, è uscito sul n. 1/2012 della rivista "Informatica e diritto" ed è rilasciato con licenza CC by-sa.
Questo è il sommario dell'articolo:
1. Introduzione – 2. FOSS e princìpi di diritto d’autore – 2.1. Premesse – 2.2. La qualificazione giuridica del FOSS secondo il diritto d’autore – 2.3. Diritti dei co-autori – 2.4. I diritti morali – 3. L’enforcement delle licenze FOSS – 4. Clausole di esonero di responsabilità – 5. Il meccanismo del copyleft – 5.1. Come funziona – 5.2. Validità della clausola copyleft – 6. Danni civili e FOSS – 7. Letteratura scientifica di riferimento
Spero che possa rappresentare un utile punto di riferimento per lo studio e l'inquadramento di questa materia ormai di primo piano per il mondo del diritto dell'informatica e della proprietà intellettuale.
A questo link potete scaricare la versione elettronica dell'articolo.
Ogni commento è bene accetto e verrà sicuramente tenuto in considerazione per eventuali versioni aggiornate dell'opera.